Messaggio di errore

  • Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc:3446) in _drupal_bootstrap_page_cache() (line 2368 of /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc).
  • Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc:3446) in drupal_send_headers() (line 1220 of /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc).
  • Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc:3446) in drupal_send_headers() (line 1220 of /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc).
  • Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc:3446) in drupal_send_headers() (line 1220 of /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc).
  • Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc:3446) in drupal_send_headers() (line 1220 of /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc).
  • Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc:3446) in drupal_send_headers() (linea 1220 di /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc).
  • Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc:3446) in drupal_send_headers() (linea 1220 di /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc).

Arriva il freddo? Non si fermano i lavori!

Per gli appassionati dell’orto la stagione autunnale non è esaltante: nella maggior parte dei casi si abbandona l’attività che in primavera ed estate ci ha tanto assorbito, e di cui abbiamo letteralmente gustato i frutti, per lasciare il passo alla stagione fredda, che trascorre guardando dalla finestra il rettangolo di terra brulla, fantasticando su nuovi progetti, su quanto sarà bello, in primavera, riempirlo di piantine, e raccogliere in estate abbondanti ortaggi di cui saremo orgogliosi e deliziati. In realtà, la lunga pausa non è obbligatoria: se non avete paura dell’umidità e del freddo, questo è il periodo giusto per preparare l’orto invernale. Servirà qualche accorgimento in più per proteggere le vostre piante, e anche voi stessi, mentre sarete fuori a lavorare, ma le giuste varietà, unite ai giusti accorgimenti, vi daranno grandi soddisfazioni. Allora, se avete voglia di stare in giardino con giacca a vento e cuffia di lana, vediamo cosa fare!

PREPARE IL TERRENO
Il primo passo è predisporre le aiuole in modo che possano affrontare le precipitazioni e le basse temperature: conviene sopraelevarle di 10-25 cm e pacciamare. In questo modo si eviterà il ristagno d’acqua, e la temperatura del terreno si conserverà più alta, evitando la possibilità di marciumi.
La protezione dalle temperature basse è un elemento essenziale: tenete a disposizione teli di tessuto non tessuto per coprire all’occorrenza le piantine; potete anche preparare piccoli tunnel con archetti in legno e teli di plastica per proteggere le lattughe e le indivie, ma ricordate di arieggiare durante il giorno.

COSA COLTIVARE
È meglio non coltivare nello stesso punto piante della stessa famiglia botanica di quelle estive, ma non preoccupatevi, le varietà fra cui scegliere sono davvero tante: fra le Compositae abbiamo la Cicoria Pan di zucchero, la Catalogna, il Radicchio di Chioggia o Trevisano, il Cardo e i Carciofi, le Lattughe, l’Indivia Riccia e la Scarola. Fra le Cruciferae, potete scegliere fra i tanti cavoli: cavolfiore, cavolo broccolo, cavolo di Bruxelles, cavolfiore verde di macerata, cavolo nero, cavolo verza. Fra le Chenopodiaceae, la bietola verde a costa bianca e le barbe rosse. Per quanto riguarda le Liliaceae, ci sono tantissime varietà di cipolle: Bianca e Rossa di Lucca, cipollotto fresco, Lunga Tropea rossa, Porro lungo della riviera. Last but not least, dalla famiglia delle Umbrelliferae, il Finocchio: Precoce, Medio Montebianco, o Tardivo.

COLORI E SAPORI
Le varietà invernali resistono bene al freddo, e sono anche fragranti e saporite; con qualche accorgimento potrete avere anche un orto variopinto come quello estivo. Per esempio, l’orto invernale proposto da L’Orto Fruttifero vi permette di spaziare fra molte possibilità. Provate il cavolfiore in tutta la gamma di colori, bianco, verde, arancione e viola. Accostate l’indivia verde al radicchio rosso; mettete a coltura diverse varietà di carciofi, come il Romanesco, dai colori più tenui e forme morbide, e il Carciofo violetto Thema, più scuro, e anche rifiorente. La Bietola verde a costa bianca non è la sola, c’è anche la bietola da taglio arcobaleno, che presenta la costa bianca, gialla intenso o rossa. Anche i cavoli permettono di sfumare dal bianco al verde al rosso-violaceo. 
Tra l’altro, ordinando le piantine di questa azienda, potete richiedere quelle coltivate in modo biologico, la consegna è garantita in 24 ore e potete richiedere assistenza online ad esperti agronomi.
Insomma, dimenticatevi il rettangolo di terra spoglia; rimboccatevi le maniche e preparatevi a rendere il vostro inverno colorato e a… gustarlo fino in fondo!