Messaggio di errore

  • Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc:3446) in _drupal_bootstrap_page_cache() (line 2368 of /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc).
  • Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc:3446) in drupal_send_headers() (line 1220 of /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc).
  • Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc:3446) in drupal_send_headers() (line 1220 of /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc).
  • Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc:3446) in drupal_send_headers() (line 1220 of /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc).
  • Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc:3446) in drupal_send_headers() (line 1220 of /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc).
  • Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc:3446) in drupal_send_headers() (linea 1220 di /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc).
  • Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc:3446) in drupal_send_headers() (linea 1220 di /htdocs/public/www/includes/bootstrap.inc).

La nuova stagione di QUATTRO STAGIONI

Estate: tempo di frutta, pomodori, conserve e... nuove idee. Da oggi la storica azienda vetraria Bormioli Rocco cambia il mantra della conserva casalinga, che appassiona oltre nove milioni di italiani, e, accanto alle intramontabili ricette dolci e salate per favorire il riempimento degli inconfondibili “vasetti” prima di stiparli nelle dispense di ogni casa che si rispetti, inaugura una Nuova Stagione con un evento a Milano in piazza Gae Aulenti, nuovo cuore urbano della città, per celebrare la versatilità del vasetto Quattro Stagioni, che ora più che mai è un’icona di modernità e tendenza.

DALLE CONSERVE ALLA VASOCOTTURA
Forte di tutti gli anni in cui ha racchiuso e sigillato in sicurezza gusti e sapori di generazioni, il vaso più amato d’Italia ha deciso di uscire ufficialmente dalla dispensa per aprirsi a un’intera gamma di nuovi utilizzi, in cucina come in tavola, fino a diventare contenitore non più solo di gusto, ma di idee, di tutte quelle idee con cui la creatività personale e la fantasia di chi da sempre usa un Quattro Stagioni può renderlo versatile, con l’orgoglio di farne un pezzo veramente unico. Se gli amanti della tradizione, sulle orme delle nonne, continuano a usarlo per le conserve fatte in casa (arte praticata in Italia da una famiglia su tre), oggi i guru della cucina scrivono libri, post e blog sulla vasocottura, che si ottiene sfruttando il vapore sprigionato all’interno del vaso chiuso durante il processo di cottura a bagnomaria (anche mediante il ricorso alla lavastoviglie), mentre nei locali cool di New York e di Shanghai è scoppiata la moda del “drinking-in-a-jar”, ovvero bere nel vasetto, perché, sorseggiati in un Quattro Stagioni made in Italy, anche i cocktail metropolitani sembrano più buoni (così come, del resto, i dolci al cucchiaio, quali tiramisù, panne cotte, budini e crème caramel hanno un’altro sapere se gustati direttamente dal vasetto). Per non parlare dei vasi Quattro Stagioni trasformati dagli interior decorator in lampadari, segnaposto, porta candele e vasi da fiori o piantine aromatiche, nel segno sia di un design, sia di un’ispirazione creativa che consentono di reinterpretare originalmente questo oggetto evergreen, simbolo nello stesso tempo di affidabilità, cultura contadina e trasformismo contemporaneo.

TANTI DIVERSI UTILIZZI
È un percorso ideale, oltre che reale, quello che Quattro Stagioni propone al pubblico di piazza Gae Aulenti con un’istallazione scenografica, nella quale è possibile vedere e sperimentare questi diversi utilizzi:

  • Come in ogni percorso, si parte dalle origini della conservazione casalinga con un tocco di sperimentazione nel corner food curato da Enrica Della Martira, finalista nell’ultima edizione di Masterchef e giovane testimonial della Nuova Stagione di Quattro Stagioni. In questo angolo si possono scoprire i segreti  della preparazione, le ricette indicate per ogni stagione e l’importanza della sicurezza.
  • Proseguendo nel corner Botanic, cambiando completamente scenario, il vaso Quattro Stagioni diventa contenitore di fiori e piante.
  • Si arriva quindi al corner Inspiration, dedicato alla creatività manuale e alla decorazione, dove il vaso sorprende con nuovi colori e materiali da imitare e personalizzare a proprio piacimento e secondo le diverse destinazioni d’uso.
  • E infine, eccoci al corner lifestyle, dedicato al gusto, dove, in una chiave completamente innovativa, vengono proposte stuzzicanti ricette di finger food e “drinking-in-a-jar”. 

ISPIRATO DALLA CREATIVITÀ 
Queste sono solo alcune delle molteplici e inesauribili possibilità di utilizzo del Quattro Stagioni, ma rappresentano bene il cambiamento di stile di un brand storico che continua ad avere ancora molte cose da dire. “Per anni il mondo di Quattro Stagioni è stato associato soltanto alla conservazione casalinga, una tradizione che continua ad appartenerci profondamente, ma ci siamo accorti che oggi non è più sufficiente a circoscrivere i valori del marchio, che sta accogliendo naturalmente nuovi significati e destinazioni d’uso – commenta Simona Ferrari, marketing manager prodotti per la conservazione –. Abbiamo deciso di assecondare questo cambiamento e di offrire al pubblico uno stimolo per guardare al Quattro Stagioni in modo nuovo, non certo vincolante, ma anzi ispirato dalla creatività del consumatore e aperto alle idee, che sappiamo essere praticamente infinite”.

Sento di rappresentare in pieno la nuova generazione che è affascinata da un prodotto storico e al tempo stesso molto moderno come il vaso Quattro Stagioni. Per questo mi intriga l’idea di esplorarne tutti i significati e gli utilizzi, non solo pensando alla tradizione, ma soprattutto guardando al presente e al futuro, a modalità di cottura innovative e destinazioni d’uso che siano inedite e uniche” spiega Enrica Della Martira, una delle protagoniste dell’ultima edizione di Masterchef.